Informazioni sulla Groenlandia

Informazioni sulla Groenlandia

La Groenlandia è la più grande isola del mondo e si trova tra l’oceano Atlantico e L’oceano Artico.
Il nome significa Terra verde, il che stride con la realtà ambientale, visto che circa l'80% del territorio è ricoperto da ghiaccio perenne e quindi solo alcune ristrette zone sono adatte all'insediamento umano (la densità infatti è bassissima). La Groenlandia è l'isola più estesa del Pianeta ed amministrativamente è sotto il controllo della Danimarca.

Informazioni politiche sulla Groenlandia

La forma di governo è Nazione costitutiva del Regno di Danimarca
Politicamente appartiene all’ Europa perché legata alla Danimarca, ma come territorio autonomo, e non fa parte dell’Unione Europea.
La  moneta della Groenlandia è la Corona Danese

La capitale è Nuuk
a capitale più a Nord del mondo.
La cittadina è geograficamente situata all'imboccatura del fiordo Godthåbsfjorden, sulla costa occidentale dell'isola, a circa 240 km a sud del Circolo polare artico. La montagna Sermitsiaq domina la città e può essere vista quasi ovunque da Nuuk. La montagna ha dato il nome al giornale nazionale.
La città è raggiungibile esclusivamente solo via mare e via aerea e non ci sono strade che la collegano alle altre città della Groenlandia.

La superficie della Groenlandia è di oltre due milioni di chilometri quadrati, più lunga che larga, con 2.600 chilometri di lunghezza contro 1.000 di larghezza. Ghiacciai e calotta la coprono per l’80% mentre il restante territorio si concentra lungo la costa dove sorgono cittadine e villaggi difficilmente collegati tra di loro e raggiungibili solo via mare, in elicottero oppure con le slitte, quindi difficile da poter essere visitata tutta in una sola volta. La sua superficie quindi è ricoperta prevalentemente dal ghiaccio trovandosi, nella sua parte più settentrionale, oltre il circolo polare artico, ed è quindi caratterizzata da fenomeni comuni a quelle latitudini quali il sole di mezzanotte in estate e l’aurora boreale prevalentemente in inverno. La sua popolazione, in verità esigua, vive lungo la costa ed in particolar modo nella zona sud-ovest dell’isola, nei fiordi liberi dai ghiacciai.

La geografia della Groenlandia

 

Geograficamente l’isola appartiene al continente americano da cui dista solamente 25 chilometri tra l’Isola di Franklin (Groelandia) e l’isola di Elleshere (Canada)In tutto il Paese ci sono solamente 63 chilometri di strade concentrate nelle città principali Nuuk, Llulissat e Sisimiut mentre le automobili circolanti sono poco più di duemila. Gli spostamenti da un luogo all’altro possono diventare molto complicati e costosi a causa dei continui mutamenti atmosferici. Ci si sposta in barca, in elicottero, in slitta trainata dai cani o in motoslitta. Queste ultime sono le più utilizzate perché, in particolar modo d’ inverno, è possibile usarle anche sui tratti di mare ove lo stato del ghiaccio abbastanza spesso lo permetta. Spostarsi in Groenlandia è sempre un’ incognita poiché tutto è legato alle condizioni meteo. Nulla è mai certo da questo punto di vista: i voli possono portare ritardi anche di giorni causa nebbia o neve mentre spesso i turisti, per le stesse ragioni, sono costretti a rimanere nei loro alberghi a volte per giorni.

Tutte le coste dell'isola sono costituite da un fittissimo intrico di fiordi e isolotti creati dall'erosione dei ghiacci nel corso dei millenni: quasi dovunque in Groenlandia, la calotta glaciale ha inizio appena i fiordi lasciano il posto alla terraferma e quasi tutte le città e gli insediamenti umani sorgono quindi su isolotti. Per questo non esiste una rete stradale degna di nota né tantomeno ferrovie: la calotta glaciale, cominciando a poche decine di chilometri dai villaggi, rende impossibile la costruzione di una infrastruttura viaria tradizionale.

La Groenlandia orientale La Groenlandia occidentale

 


Come arrivare in Groenlandia e spostarsi

La Groenlandia è raggiungibile solo in aereo dall’Europa, dal Nord America e dall’Islanda. Non esistono navi passeggeri che la collegano. Ci si può spostare all’interno del Paese con la Greenlandair e, solo durante la stagione estiva, in nave con la Artic Umiaq Line che collega gli aeroporti di Kangerlussuaq e Narsarsuaq alle altre città costiere. In Groenlandia non esistono strade o ferrovie quindi non è possibile spostarsi in automobile o in treno. Occorre prenotare in anticipo, soprattutto durante la buona stagione, per essere sicuri di trovare posto sulle navi o sugli aerei
Organizzare un viaggio nel grande continente di ghiaccio è sicuramente qualcosa di molto particolare, molto diverso rispetto alla maggior parte dei viaggi che si possano immaginare in buona parte del resto del nostro bel pianeta.
Per pianificare un viaggio in Groenlandia al meglio Internet non ci aiuta: i motori di ricerca che noi tutti utilizziamo per organizzare le nostre vacanze, non riescono a essere efficaci; c’e’ qualche "piccolo problemino logistico" che ancora impedisce all’algoritmo di esserci di aiuto.

La Groenlandia ha un clima polare. Da rilevare come vi siano sostanziali differenze, a causa dell'ampiezza del territorio, dalla zona più settentrionale a quella più meridionale dell'isola. La parte sud ha, infatti, un clima molto più mite rispetto alla zona interna del paese e a quella settentrionale, dove si sono registrate temperature inferiori ai -60 °C.[18] La costa ovest e sudovest, rivolta al continente americano e ai venti più caldi che soffiano da esso, offre il clima più mite dell'isola.
Dalla fine del secolo scorso, a causa di una serie di estati particolarmente calde, l'estensione della superficie ghiacciata si sta gradualmente riducendo. Inoltre Nuuk è influenzata dal clima polare marittimo (temperatura media annuale -1,3 °C, marzo, il mese più freddo: -7,9 °C, luglio, il mese più caldo: 6,7 °C).

Gli Inuit
misterioso popolo di cui si sente parlare solamente ogni tanto, costituiscono il 90% della popolazione autoctona e sicuramente il suo incontro arricchirà enormemente il viaggiatore. Vivono in gran parte nella tundra, in condizioni climatiche estreme, legati alle loro tradizioni dove il concetto di proprietà privata non esiste come non esistono né capi né strutture di governo: la società Inuit si basa sulla solidarietà tra i villaggi e sul possesso collettivo dei beni. Nella loro religione gli animali e gli elementi naturali sono in possesso di uno spirito. La figura importante per la religione Inuit è lo sciamano, spesso di sesso femminile, che può cadere in trance al suono dei tamburi durante le cerimonie sacre. Un Inuit, al di fuori di questo contesto, appassisce e può accadere di incontrarlo in città in balia dell’alcol e della depressione.
Il kayak parola Inuit indica l’imbarcazione utilizzata per la caccia in acqua durante l'estate ed è l'unico termine Inuit presente nella lingua italiana. Il kayak tradizionale doveva essere lungo tre volte l'altezza del cacciatore; veniva realizzato con assi ricoperte di pelli di foca cucite tra loro con tendini di animali marini. Così assemblato, il kayak veniva lasciato ad essiccare al sole per rendere le pelli perfettamente aderenti. Infine, l'imbarcazione era ricoperta di grasso di balena. Il kayak è utilizzato ancora oggi, con opportune modifiche.
In Groenlandia come in tutti i paesi artici si assiste al fenomeno del sole di mezzanotte e all’aurora boreale.
Ii sole di mezzanotte avviene nei mesi estivi, più o meno da maggio a luglio e che consiste nel fatto che il sole non tramonta mai garantendo cosi ben 24 ore ininterrotte di luce. L’aurora boreale grazie al basso inquinamento luminoso e assai facilmente visibile in particolar modo nei mesi invernali: Una leggenda Inuit narra che le luci dell’aurora boreale sono lo spirito dei bambini morti prima di nascere.

Cosa mangiare
Agli eschimesi non mancano mai carne di foca e di balena. Oltre ai gamberetti e ad altri pesci, si potrà gustare la carne di renna (caribù) e di bue muschiato.
Folklore/Tradizioni:
Il 5 giugno è il Giorno della Costituzione, mentre il 21 giugno è Festa nazionale. Nel calendario festivo groenlandese rientra anche la fine della notte polare che si festeggia, di solito, a gennaio o a febbraio. A marzo il capoluogo, Nuuk, ospita il Festival internazionale delle sculture di ghiaccio.

Shopping
Si possono trovare, ma a prezzi particolarmente alti, alcolici e tabacco. Presso i "Boards" che si trovano spesso nel porto di tutte le città della Groenlandia, si può fare rifornimento di prodotti freschi della caccia e della pesca. Come souvenir, si potrà puntare su gioielli o tupilak (piccole statuette) incise nelle zanne degli unicorni e dei trichechi, e nei palchi di renna.

Luoghi da visitare
Sia la costa occidentale che l’orientale offrono la possibilità di avventure tra ghiacci e neve uniche al mondo.
Da Sisimiut e verso il nord della regione, lungo la costa occidentale, si effettuano fantastiche attività all'aria aperta: dalle gite in motoslitta a quelle in slitta trainate dai cani semi-addomesticati.

Rappresentanza italiana
L’ambasciata d’Italia incaricata degli Affari con la Groenlandia si trova in Danimarca (Gammel Vartov Vej, 7, 2900 Hellerup. Tel. + 45 396 26 877).
Esiste ad Ilulissat il Consolato Italiano con sede presso l’ Hotel Arctic Ilulissat, Box 1501 3952 Ilulissat Tel.+299-944153 info@hotel-arctic.gl

Costo della vita:
La Groenlandia non è il posto più economico del mondo. Nel paese operano due banche: la Nuna e la Grønlandsbanken, che cambiano senza difficoltà i travellers' cheque applicando una commissione di circa US$5 e concedono anticipi di contante su Visa e su Mastercard.

Documenti:
Sono sufficienti sia la carta d'identità o il passaporto in corso di validità. Per visitare il nord della Groenlandia (Regione di Thule), occorre invece richiedere un'autorizzazione presso il Ministero degli Affari Esteri danesi.

Sanità:
Il freddo polare richiede una buona condizione di salute e capacità di adattamento. Rischi sanitari: ipotermia, e gocciolamento nasale che con la temperatura sotto lo zero termico può essere un problema.

Cultura:
I vichinghi sono gli antichi abitanti di questa isola, nella Groenlandia meridionale si possono visitare le rovine ben conservate dei loro insediamenti, vecchie di mille anni. I simboli dell'antica cultura sono ancora vivi anche nelle città più grandi, dove si perpetuano antiche danze al ritmo dei tamburi.

Sicurezza:
La Groenlandia è un paese sicuro.

Share it